EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Menu Filter

Collezione – Sala 3 Museo Archeologico Dorgali

 

storia di dorgaliEtà Romana - Tardo Antica

Sala 3
home
Home
collezione museo
Collezione
Pianta_web_sala1

Nella sala 3 (vetrine 43-52 e teca centrale) accoglie prevalentemente reperti di età romana e tardo-antica e alcuni materiali di epoca alto-medievale. Tra i reperti esposti più interessanti si segnala il lingotto di piombo, del peso di 30 kg circa, con bollo L PLAANI L F RVSSINI, relativo alla produzione di lingotti della famiglia dei Planii, industriali attivi a Carthago Nova, l’odierna Cartagena in Spagna, tra la fine del II e l’inizio del I secolo a.C. Un’altra importante iscrizione in bronzo di epoca tardo-antica, esposta di recente, menziona il prefetto dei vigili EGNATVLEIVS ANASTASIVS, personaggio altrimenti sconosciuto; su questa iscrizione e sul contesto di rinvenimento il Museo sta conducendo ricerche in collaborazione con l’Università degli Studi di Sassari. Al centro e su un lato della sala sono esposte alcune anfore romane (Greco-Italiche, Dressel 1, Pelichet 47, Dressel 20, Tripolitane, Africane etc.), intere e frammentarie, rinvenute nel Golfo di Orosei; nella teca centrale (53-58) sono inoltre mostrate numerose tesserae musive pertinenti ad emblemata, quadretti fittili da inserire all’interno di pavimentazioni (mosaici) di ambienti, rinvenute nel sito subacqueo di S’Abba Meica (Cala Gonone). Una teca sistemata di lato mostra un lotto di oltre trecento monete risalenti all’epoca punica e romana, con esemplari in oro e argento, rinvenute nei siti di età romana e tardo romana localizzati all’interno del territorio di Dorgali.

Concludono l’esposizione le anfore, intere e frammentarie rinvenute nel complesso speleologico di Sos Sirios, attribuibili ad età tardo antica, una bottiglia in ceramica invetriata di epoca medievale e le ceramiche di uso comune (brocche, mattoni, tegole) riferibili a produzioni dorgalesi del XIX e XX sec.